Il laboratorio di informatica della secondaria di primo grado Pier Giorgio Frassati è stato realizzato all’inizio del 2015 in collaborazione con il Politecnico di Torino nel contesto dell’Accordo Quadro con il Comune di Torino. Il progetto di questa realizzazione si chiama OpenScuola ed è curato da linux@studenti.

Nel 2019 il laboratorio è stato rinnovato con l’acquisto da parte della Scuola di un nuovo server, basato su processore Intel I7 con 32 Gb di ram, in grado di far eseguire ai terminali utilizzati dagli studenti qualsiasi tipo di programma simultaneamente.

Il laboratorio è organizzato come una rete interna, con un server per il docente e 14 client per gli studenti. I client sono computer che non hanno memoria propria ma funzionano come terminali del server utilizzandone le grandi prestazioni; possono gestire comunque autonomamente qualsiasi operazione, dalla navigazione al salvataggio su chiavetta all’ascolto con auricolari. Quando l’alunno salva il proprio lavoro questo si trova in realtà nell’hard-disk del server ed è così pronto per essere consultato dal docente.

L’aula è strutturata come un laboratorio didattico e non come un insieme di pc. Dalla sua postazione il docente può:

  • proiettare il proprio desktop sugli schermi di tutti i ragazzi, di uno solo, di alcuni;
  • lanciare un software su tutti i pc selezionati;
  • vedere sul proprio schermo lo schermo di uno o più alunni;
  • intervenire dal proprio pc sul file che sta utilizzando un alunno sulla sua postazione; docente e alunno possono operare entrambi sullo stesso file;
  • spegnere i pc di tutto il laboratorio o solo alcuni selezionati.

Riferimenti:

https://linux.studenti.polito.it/wp/openscuola/

https://linux.studenti.polito.it/wp/openscuola/utilizzo-del-laboratorio/